Da piazza Erbe a via Leoni. Il tracciato della via ricalca quello del cardine massimo della città romana. Nessuna relazione esiste tra il toponimo e il nome dei Capuleti o Cappelletti, che vennero legati alla legenda di Romeo e Giulietta. Il toponimo, che decretato nel 1871, deriva infatti dall’insegna di un antico stallo, che si apriva all’interno dell’edificio oggi noto come <<casa di Giulietta>>. Tra i numeri 19 e 21 sorge l’edificio di impianto dugentesco (portale romanico), modificato nel Trecento (merlature, finestre ogivali) e in epoche successive. Nel Cinquecento l ‘edificio venne adibito ad albergo con stallo e fu detto <<Dal Cappello>> per l’insegna, raffigurante un cappello, scolpita su una pietra murata nella chiave dell’arco interno al cortile. L’edificio mutò spesso proprietari fino al 1905, anno in cui, posto all’asta, fu acquistato dal Comune allo scopo di legittimare la leggenda di Giulietta: seguirono infatti la costruzione del celebre balcone e altri interventi di ripristino finalizzati a tale scopo.

Admin